Home Varie Teatro Unpopiuinla, burattini a Salerno per una favola a lieto fine

Unpopiuinla, burattini a Salerno per una favola a lieto fine

A Salerno, presso la Sala Pier Paolo Pasolini, di scena Unpopiuinla, spettacolo con burattini e attori per una favola a lieto

1249
CONDIVIDI
Unpopiuinla, a Salerno spettacolo con burattini
Unpopiuinla, a Salerno spettacolo con burattini

Una principessa, un principe, una strega cattiva, un aiutante magico, una spada, un cavallo ma anche un amore a prima vista e una prova da superare sono gli ingredienti di una favola a lieto fine…
Alla Sala Pasolini di Salerno, “Young”, rassegna teatrale con burattini e attori per i più piccoli a cura di Associazione Casa del Contemporaneo/Le Nuvole, presenta Unpopiuinla, una favola a lieto fine.
Dopo le rappresentazioni di ieri al Teatro dei Piccoli a Napoli, in anteprima riservata alle scuole dell’infanzia e primaria, oggi 14 gennaio 2017 presso la Sala Pier Paolo Pasolini a Salerno alle ore 16.30 va in scena “Unpopiuinla”.
Una favola semplice di Cà luogo d’arte, per la regia di Maurizio Bercini e i testi di Marina Allegri, destinata ai bambini dai 4 anni. Una principessa, un principe, una strega cattiva, un aiutante magico, una spada, un cavallo ma anche un amore a prima vista e una prova da superare sono gli ingredienti di una favola a lieto fine, rappresentata in uno stile arcaico e di recupero di oggetti e atmosfere della civiltà contadina, dove ai burattini in baracca tradizionale di Ilaria Commisso si uniscono, mescolandosi, le interpretazioni di Francesca Bizzarri e Francesca Grisenti e la musica dal vivo suonata da Romeo Zucchi al pianoforte con musiche originali di Paolo Codognola.
Abbiamo tanto bisogno di un lieto fine” – scrive in una nota la drammaturga Marina Allegri. “Abbiamo bisogno di sapere che ‘vissero tutti felici e contenti’, perché la felicità, come la curiosità, ci fa entrare a scoprire il Paese di Unpopiuinlà. Ne abbiamo bisogno da adulti, da educatori, da bambini, se un po’ di quell’età del cuore c’è rimasta dentro per continuare a credere che anche dalla cacca di un vasino da notte può nascere un fiore profumato… il nostro fiore. Abbiamo solo bisogno di imparare a riconoscerlo”.

Unpopiuinla
Sala Pier Paolo Pasolini, via Alvarez Lungomare Trieste SALERNO sabato 14 gennaio 2017 ore 16.30
Biglietto € 8,00 – prevendita on line www.postoriservato.it

Info:  081 2395653 (feriali 9.00/17.00); info@lenuvole.com; www.lenuvole.it; www.casadelcontemporaneo.it