Home News Economia & Finanza Amministratore di condominio occhio al 730/2017 precompilato

Amministratore di condominio occhio al 730/2017 precompilato

Nuovo adempimento fiscale per gli amministratori di condominio entro il 28 febbraio : invio telematico per il 730/2017 precompilato dei dati relativi alle spese sostenute nell'anno precedente per ristrutturazione edilizia e ...

1097
CONDIVIDI
Logo Agenzia delle entrate

Il 730/2017 precompilato chiama gli amministratori di condominio a un nuovo adempimento entro il 28 febbraio.

L’Agenzia delle Entrate da alcuni anni elabora la versione precompilata del modello 730 e dall’anno scorso anche del modello Unico. La riuscita di tale complessa operazione richiede la collaborazione di un numero sempre maggiore di soggetti esterni all’amministrazione finanziaria, in grado di fornire i dati e le informazioni utili.

Questa volta, l’appello è rivolto agli amministratori di condominio: i quali, entro il 28 febbraio di ogni anno, dovranno trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate, i dati relativi alle spese sostenute nell’anno precedente per interventi di recupero del patrimonio edilizio, ristrutturazione edilizia, riqualificazione energetica, realizzati sulle parti comuni degli edifici residenziali.

La trasmissione dovrà comprendere anche le spese relative all’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici destinati all’arredo degli stessi locali condominiali oggetto di ristrutturazione.

Gli amministratori di condominio dovranno, quindi, comunicare la tipologia, l’importo complessivo di ogni intervento e le quote di spesa imputate ai singoli condomini. Tutto questo permetterà all’Agenzia delle Entrate di attribuire a ciascun contribuente, nella dichiarazione dei redditi precompilata, la detrazione eventualmente spettante per bonus ristrutturazioni edilizie, bonus risparmio energetico, bonus mobili.