Home Lifestyle Nuova vita per il Nokia 3310

Nuova vita per il Nokia 3310

HMD, proprietaria di Nokia, va alla riconquista del mercato di telefonia tradizionale rilanciando il Nokia 3310, cellulare che in 5 anni ha venduto 126 milioni di pezzi

1313
CONDIVIDI
Nokia 3310

La Nokia torna a far parlare di sé. Il marchio della storica azienda finlandese, prima acquisito da Microsoft e poi rivenduto alla HMD Global Oy, sembra voler mirare di nuovo al dominio del mercato della telefonia tradizionale di cui in passato è stato leader indiscusso fino all’avvento degli smartphone. E la piattaforma per il rilancio sarà il prossimo Mobile World Congress, che si terrà a Barcellona alla fine di questo mese di febbraio, precisamente dal 27 e fino al 2 marzo.

E’ proprio nel capoluogo Catalano che la Nokia intende presentare quattro nuovi telefoni. Ma questo non farebbe notizia se non fosse per il fatto che tre device della casa finlandese sono nuovi smartphone mentre il quarto rappresenterebbe un remake, una sorpresa attesissima da un pubblico sia di esperti che di “nostalgici”.

In effetti, dai rumors che in questi giorni sono stati rilevati in giro nel web, e come annunciato anche da Evan Blass di VentureBeat, pare che Nokia sia intenzionata a ripresentare un suo vecchio e indiscusso cavallo di battaglia, il Nokia 3310.

Il telefonino, prodotto a partire dal mese di ottobre dell’ormai lontano anno 2000 è stato protagonista assoluto delle vendite fino al 2005, distribuendo oltre 126 milioni di esemplari in tutto il mondo. Ma la cosa che stupisce è che, a distanza di oltre 16 anni, alcuni di questi telefoni risultano ancora funzionanti e attivi tant’é che in Cina si continuano a produrre accumulatori compatibili per questo tipo di cellulare.

Il device era alquanto atipico per l’epoca: aveva una forma smussata e arrotondata, presentava un’antenna integrata che lo rendeva più comodo e maneggevole, era compatto e raggiungeva un ottimo compromesso tra dimensioni e peso. Dotato di uno schermo in bianco e nero e basato su tecnologia 2G, era fornito di suonerie monofoniche ma, nel contempo, era provvisto di una funzione che permetteva di comporre melodie personalizzabili. Inoltre vi erano integrati dei giochi tra i quali va annoverato l’insormontabile Snake. Unica funzione smart del telefono era quella degli sms.

Rappresentava un cellulare affidabilissimo, il top in assoluto, indistruttibile, con una capacità di autonomia pari a 260 ore in stand-by e 4,5 ore in talktime. E soprattutto una capacità di ricezione impressionante: prendeva la linea anche sottoterra.

Con questi presupposti è del tutto comprensibile che la HMD Global Oy voglia ripartire proprio dal Nokia 3310 per re-imporre il marchio nella giungla della telefonia mobile.

A dar credito ai rumors la nuova versione del Nokia 3310 (considerando il fatto che a breve le reti Gsm 2G verranno dismesse) sarà sicuramente basata su tecnologia 3G, avrà uno schermo da 2,4 pollici e verrà arricchita da una fotocamera da 2 megapixel. Inoltre sarà dual sim, verrà dotato di una radio fm, un lettore player mp3 e non sarà touch. Grandi novità, invece, dal punto di vista della durata della batteria: il nuovo device prevederebbe un accumulatore che permetterebbe un’autonomia fino a 30 giorni in stan-by e 22 ore in conversazione. Anche il prezzo dovrebbe concorrere alla sua imposizione sul mercato: sempre dalle indiscrezioni del web, pare che il costo del cellulare si attesti intorno ai 59 euro per i canali di vendita tradizionali e 39 euro invece con la vendita on line.