Home Varie Libri Piazza Londra, raccolta di racconti di Lidia Jorge

Piazza Londra, raccolta di racconti di Lidia Jorge

I racconti di Piazza Londra di Lidia Jorge colgono momenti di vita straordinari all’interno del quotidiano, oscillando tra intimità ed ironia

2277
CONDIVIDI
Lidia Jorge scrittrice portoghese
Lidia Jorge scrittrice portoghese

Lidia Jorge, tra le più importanti scrittrici portoghesi, venerdì 3 marzo 2017 sarà all’Auditorium Cariromagna di Forlì (in via Flavio Biondo 16) per presentare in prima nazionale, nell’ambito della XXII edizione della rassegna “Incontri con l’Autore”, il libro Piazza Londra“.
E’ Lisbona la protagonista della raccolta di racconti Piazza Londra (titolo originale ‘Praça de Londres’), appositamente tradotta per la rassegna forlivese da Anabela Ferreira, docente di lingua e cultura portoghese presso il Dipartimento di Interpretazione e Traduzione dell’Università di Bologna in Forlì, ed affidata alla cura editoriale de L’Arcolaio.
Piazza Londra raccoglie 5 racconti: al primo che dà il titolo al volume, seguono “Rue du Rhône”, “Branca de Neve” e “Viagem para Dois” (già editi), e «Perfume», inedito, dedicato dalla Jorge al regista turco Yilmaz Güney. I cinque racconti trovano collocazione in spazi urbani noti e riconoscibili, con l’obiettivo di cogliere momenti di vita straordinari all’interno del quotidiano, oscillando tra intimità ed ironia, tenuti insieme dal filo rosso tematico della perdita dell’innocenza.

Lidia Jorge, il cui romanzo d’esordio, Il giorno dei prodigi, è universalmente considerato l’apripista della nuova narrativa contemporanea lusitana, ha sfruttato il repertorio della tradizione orale, i suoi miti e le sue simbologie sociali, per riflettere sull’identità culturale del Portogallo e sulla condizione femminile.
Abbandonando a poco a poco la ricerca sperimentale e l’ambientazione spesso rurale (che si ritrova anche nel romanzo L’eredità dell’assente, edito in Italia da Bompiani), Lidia Jorge ha poi adottato uno stile più realista, soprattutto in opere recenti come O jardim sem limites, ambientato nella Lisbona metropoli europea.

L’incontro, ad ingresso libero, tra Lidia Jorge e Anabela Ferreira si varrà anche delle letture dal vivo – in italiano e portoghese – di alcuni passi dei 5 racconti a cura di Antonella Grifa.

Lidia Jorge è nata a Boliqueime, in Algarve, nel 1946, dopo aver conseguito la laurea in Filologia Romanza Lidia Jorge si è dedicata all’insegnamento prima a Lisbona e poi in Africa, dove ha vissuto in prima persona, in Angola dal 1970 al 1972 e in Mozambico fino al 1974, il dramma della guerra coloniale.
Rientrata in Portogallo, ha esordito con il romanzo O Dia dos Prodígios (1980), cui sono seguite le opere O Cais das Merendas (1982) e Notícias da Cidade Silvestre (1984), che hanno ricevuto entrambi il Prémio Literário Cidade de Lisboa.
Si è dedicata all’insegnamento presso la Facoltà di Lettere di Lisbona fino al 1990, quando ha ricevuto l’incarico di membro dell’Alta Autorità per la Comunicazione Sociale.
Tra i prinicipali premi letterari ricevuti si segnalano il Máxima Literature Prize (1998), il P.E.N. Club Fiction Prize (1998), il Jean Monnet European Literature Prize, European Writer of the Year, (2000), il Portuguese Writers Association Prize (2002), l’International Albatroz Literature Prize, Günter Grass Foundation, Germany (2006), il Giuseppe Acerbi Special Prize Scrittura Femmenile (2007), il Latin Union International Prize (2011) e lo Spanish-Portuguese Art and Culture Prize (2014).