Home News Cronaca Rapina sulla provinciale a Giugliano in Campania. Fermati due uomini

Rapina sulla provinciale a Giugliano in Campania. Fermati due uomini

La rapina, ripresa da una telecamera di sorveglianza, ha fatto il giro del web riscuotendo sdegno da parte di migliaia di internauti.

1174
CONDIVIDI
Cappello dei Carabinieri
Cappello dei Carabinieri

Un uomo di 66 anni ed un altro di 43, entrambi residenti a Qualiano, nel napoletano, sono stati sottoposti a fermo nella mattinata odierna dai Carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania (NA).

I militi dell’arma, capitanati da Antonio De Lise,  hanno individuato i due uomini quali presunti responsabili della rapina di un’autovettura avvenuta qualche giorno fa sulla strada provinciale Parete – Giugliano.

La rapina, effettuata con una peculiare brutalità, era stata ripresa da una telecamera di sorveglianza e le  immagini, in pochi giorni, hanno fatto il giro del web. Il video è diventato virale su alcuni social network ed ha riscosso sdegno e  commenti duri da parte di migliaia di internauiti.

I pochi fotogrammi riprendevano la scena in cui una macchina di piccola cilindrata accostava sul ciglio della strada mentre veniva affiancata da un’altra utilitaria dalla quale scendeva un uomo col volto coperto da un passamontagna. Quest’ultimo, avvicinatosi alla vettura, ne apriva lo sportello, afferrava per i capelli la conducente e la scaraventava all’esterno dell’ abitacolo per poi prenderne il posto alla guida. La donna, una quarantenne anch’essa di Qualiano, tentava in extremis di contrastare il tentativo di rapina aggrappandosi alla sua auto ma veniva trascinata per qualche metro e inesorabilmente sbattuta sull’asfalto mentre il malvivente e il suo complice si allontanavano a tutta velocità.

La strada teatro dell’evento delittuoso è via Tre Ponti, un asse viario che delimita due comuni, Parete e Giugliano in Campania, ricadenti in due provincie, Caserta e Napoli, dove alcuni balordi ancora ricorrono al vecchio trucchetto del finto tamponamento per rapinare ignari automobilisti.

La donna, nel corso della rapina aveva riportato profonde ferite al corpo e al volto.