Home Varie Eventi FA’ LA COSA GIUSTA! Fiera nazionale del consumo critico

FA’ LA COSA GIUSTA! Fiera nazionale del consumo critico

FA' LA COSA GIUSTA! 2017 è la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili: arredamento sostenibile, scelta vegana, cruelty free, moda, associazionismo, economia carceraria ...

1697
CONDIVIDI
Fà la cosa giusta a fieramilanocity
Fà la cosa giusta a fieramilanocity

Ancora pochi giorni d’attesa per FA’ LA COSA GIUSTA! 2017, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili: arredamento sostenibile, scelta vegana, cruelty free, moda,  associazionismo, economia carceraria e altro ancora.
Dal 10 al 12 marzo 2017, in fatti, nei padiglioni 3 e 4 di fieramilanocity taglio del nastro per la quattordicesima edizione di Fa’ la cosa giusta!

La scorsa edizione della fiera milanese fece registrare 70mila presenze, 770 espositori e 300 appuntamenti in programma, 550 giornalisti accreditati, 4000 studenti partecipanti al progetto scuole.
Fa’ la cosa giusta! 2017 sarà caratterizzata da 11 sezioni tematiche e 6 aree speciali, che spazieranno dagli ambiti storici come la moda o l’arredamento sostenibile, fino ai temi emergenti come la scelta veganacruelty free, passando per gli spazi dedicati all’associazionismo e all’economia carceraria.
Un’area sarà dedicata alla teoria e alla pratica dell’Economia circolare, il modello economico basato sulla riparazione e sulla rigenerazione. Il fenomeno verrà analizzato e approfondito ma, soprattutto, affrontato con tecniche per metterlo in pratica anche nella vita quotidiana.
La rete Giacimenti Urbani condurrà workshop dedicati alle 4R: riciclo, riuso, recupero e riparazione e incontri con esperti o aziende che operano nel settore.
La Salumeria del design si dedicherà al lato più esteticamente accattivante dell’economia circolare: le tecniche per trasformare il materiale di recupero in accessori moda, e piccola oggettistica di design. Questo sarà anche uno spazio per un attimo di pausa con musica dal vivo.
Da dove provengono i materiali che costituiscono la tecnologia che portiamo in tasca tutti i giorni? Qual è il loro impatto ambientale e sociale? Il tema sarà al centro di un incontro in programma per sabato 11 marzo alle 15, a cura di Fairphone, il primo smartphone prodotto con materie prime il più possibile provenienti da filiera etica, da miniere non situate in aree di conflitto, materiali riciclati, processi produttivi non dannosi per l’ambiente e per i lavoratori. Si tratta di uno smartphone di fascia medio-alta, di qualità poco al di sotto dei top di gamma, con una struttura modulare, e la disponibilità di pezzi di ricambio facilmente sostituibili che lo rende ancora più sostenibile.
Non solo laboratori di cucina sostenibile ma anche una vera e propria accademia: la FunnyVeg Academy. In programma 8 mini corsi tenuti da altrettanti chef: alta cucina vegetale, con l’ormai celebre Simone Salvini; pasticceria con Stefano Broccoli, del laboratorio Dolcevita di Bergamo, molto apprezzata trasversalmente alle scelte etiche e salutiste; Street food con lo chef biker Giuseppe Tortorella; un corso per coniugare l’attenzione al benessere con preparazione dei cibi per tutta la famiglia, quattrozampe compresi, con Mara Di Noia e Marzia Riva; cucina sperimentale, con Luca André; cucina vegan per tutti i giorni con la foodblogger Giulia Giunta; alla scoperta delle proprietà delle bacche e del loro utilizzo in cucina, con la ginecologa Stefania Piloni e la chef naturopata Silvia Cappellazzo; anche la cucina 100% vegetale può essere afrodisiaca, come svelerà lo chef Claudio Di Dio.
Nei nuovi spazi dedicati all’autoproduzione sarà possibile imparare a produrre detersivi e detergenti per la pulizia della casa all’interno dei laboratori organizzati da greenMe.it, a cura di Marta Albé e Francesca Piccoletti. Oppure ancora scoprire i segreti della saponificazione domestica grazie ai laboratori di produzione di saponi e cosmetici organizzati dai professionisti de La Saponaria.

Quest’anno la cooperativa Cooption porterà a Fa’ la cosa giusta! uno spazio verde con erbe aromatiche e piante da frutto, cassoni per sperimentazioni libere di giardinaggio e una serie di laboratori in cui, ad esempio, si imparerà a scegliere le piante più adatte all’esposizione e alla struttura del nostro terrazzo o giardino a utilizzare piante e fiori spontanei o piante spontanee commestibili e ortaggi.
Bimbi e famiglie avranno a disposizione due poli differenziati per età, realizzati in collaborazione con l’associazione Il Trillino Selvaggio.
Il polo intrattenimento, dove i bimbi potranno fare, sperimentare e lasciare una loro traccia, attraverso gesti, musica, circo, letture e pitture libere, anche utilizzando le tecniche della street art.
Il polo educazione, sarà invece dedicato ai genitori. Si parlerà di pedagogia, a casa e a scuola, scoprendo come i diversi metodi educativi, come quelli montessoriani e steineriani, possano essere applicati anche nella scuola pubblica e nella vita quotidiana con i ragazzi.
I piccolissimi, dai pochi mesi fino ai 3 anni, e le “pance” avranno un’area tutta per loro, con uno spazio gattonamento, giochi, una nursery dedicata alle loro esigenze e una serie di appuntamenti sui temi che caratterizzano la vita dei neo-genitori.

FA’ LA COSA GIUSTA! 2017
da venerdì 10 a domenica 12 marzo 2017
fieramilanocity
Padiglioni 3 e 4, via Colleoni, GATE 4, Milano
(Metropolitana M5 “Lilla”, fermata Portello)

Giorni e orari di apertura
venerdì 10 marzo: 9 – 21
sabato 11 marzo: 9 – 22
domenica 12 marzo: 10 – 20

Ingresso
Ingresso con catalogo, acquistabile all’entrata al prezzo di 7 euro. L’acquisto di una copia del libro “Dal piatto alla pianta. 50 idee a costo zero per trasformare la casa in un giardino”, di Luigi Romiti, in vendita all’entrata a 10 euro, permette l’ingresso in fiera per 2 giorni.
Per i minori di 14 anni l’ingresso è gratuito.