Home Lifestyle Tv Oggi e stasera in tv sulla RAI, 2 aprile 2017

Oggi e stasera in tv sulla RAI, 2 aprile 2017

Programmi tv Rai 2 aprile: oggi e stasera in tv sulla RAI

1518
CONDIVIDI
Cosa c'è stasera in TV
Cosa c'è stasera in TV

Programmi tv Rai a ora di pranzo oggi in tv 2 aprile: su RAI1 “A Sua Immagine” segue la visita di papa Francesco a Carpi e Mirandola; su RAI3, a TGR REGIONEUROPA, si parla di Brexit e dei probabili futuri effetti; la puntata di Linea Verde di oggi, su Rai1 alle 12.20, è dedicata alle isole pontine: Ponza, Palmarola, Gavi, Zannone e Ventotene

Potrebbero interessarti anche i programmi RAI di stasera: clicca qui stasera in tv sulla RAI 2 aprile 2017

Ma ora di seguito molti dei programmi tv Rai di oggi in onda a ora di pranzo o poco prima:

RAI1: A SUA IMMAGINE
Il Papa a Carpi e Mirandola
oggi in tv 2 aprile 2017 – 10:00

Con 30 minuti di anticipo rispetto il consueto appuntamento, la puntata di domenica 2 aprile di “A Sua Immagine”, in onda su Rai1 alle 10.00, segue la visita di papa Francesco a Carpi e Mirandola. Zone colpite dal terribile terremoto che ha squassato l’Emilia e che adesso ricominciano a vivere l’esperienza della normalità. Un esempio, sottolinea la visita di Francesco, per le aree del Centro Italia colpite alcuni anni dopo da un nuovo sisma: la vita vince sempre.
Per parlarne con Lorena Bianchetti ci saranno ospiti il direttore della Caritas italiana don Francesco Soddu che ha seguito da vicino i progetti di ripresa delle zone colpite e il leader dei Nomadi Beppe Carletti. La band, emiliana, ha lanciato molte iniziative subito dopo il terremoto per aiutare in maniera concreta le popolazioni colpite.
Durante la puntata si ascolteranno testimonianze di rinascita e di speranza; si vedranno le immagini della riapertura del Duomo di Carpi – con una messa celebrata dal Segretario di Stato card. Parolin; si ascolterà la testimonianza di una coppia di farmacisti che, sin dall’inizio, hanno cercato con il loro impegno di ricreare solidarietà fra gli sfollati e ci sarà il collegamento in diretta con Carpi, dove Paolo Balduzzi testimonierà l’attesa dei tanti fedeli riuniti insieme per accogliere Papa Francesco.

RAI3: PROVINCIA CAPITALE
Roma
oggi in tv 2 aprile 2017 – 10:10

Chi sono i due vagabondi acquartierati sulla riva del Tevere? Da dove vengono? E di cosa filosofeggiano? Sono Roberto Abbiati e Gianni Miraglia che per l’ultima puntata di “Provincia Capitale” – in onda domenica 2 aprile alle 10.10 su Rai3 – si trasformano in Estregone e Vladimiro, i protagonisti di “Aspettando Godot”. Quando li raggiunge Edoardo Camurri (in bicicletta, prossimo a ripartire per il suo “Viaggio nell’Italia del Giro”), il loro diventa tutto un disquisire surreale sulle città, i personaggi e i temi del programma che sta per concludersi, alla luce di una domanda iperbolica: meglio la provincia o la grande città?
Se “tutte le strade portano a Roma”, come ricorda un vecchio detto popolare, è anche vero che il ricordo  della provincia italiana ha lasciato un segno forte nei nostri protagonisti,  con i quali rivediamo alcune tappe salienti del loro viaggio in un Paese  che offre  molto e molto  sempre ci sorprende.
Si conclude così  il programma di Rai Cultura ideato e condotto da Edoardo Camurri: un modo  insolito e originale di fare della cultura un racconto contaminato e sorprendente, intrecciando le storie che lo nutrono in un continuo alternarsi di alto e basso, di  pensosità e gioco, di  Storia con la maiuscola e di quotidianità, utilizzando senza tremore né timore linguaggi e intonazioni diversi nella “cantata” di una piccola comunità errante e curiosa, sperimentando infine le piccole grandi possibilità e magie della tecnologia come il codice QR  che  con un semplice gesto permette di rivedere la televisione del passato.

RAI STORIA: CINO TORTORELLA. LA TV DEI RAGAZZI
Omaggio al “mago” della Tv
oggi in tv 2 aprile 2017 – 10:30

Uno speciale per ripercorre la carriera artistica e televisiva di un ideatore, conduttore e autore indimenticabile di programmi tv per bambini e ragazzi: Rai Cultura ricorda Cino Tortorella, scomparso a Milano il 23 marzo scorso, con il documentario “Cino Tortorella”. La Tv dei Ragazzi”, in onda domenica 2 aprile alle 10.30, 16.50 e 19.50 su Rai Storia.
In primo piano, la nascita del programma tv dedicato ai più giovani, trasmesso per la prima volta il 3 gennaio 1957 e voluto da Umberto Eco, allora funzionario Rai. Uno spettacolo di mimi, di fantasia, di creatività curata ed intelligente con cui inizia così la Tv dei ragazzi, la programmazione pomeridiana della Rai, che vede Tortorella protagonista con lo Zecchino d’Oro per i più piccoli. Il “mago Zurlì” e i suoi sketch con il pupazzo Topo Gigio, la partecipazione del Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna, diretto da Mariele Ventre, hanno creato un programma tra i più importanti della televisione italiana.
In seguito, Tortorella è autore e regista di “Chissà chi lo sa?”, trasmissione tv dedicata ai ragazzi delle scuole medie, in onda ininterrottamente dal 1961 al 1972.  Un telequiz con una gara tra squadre  provenienti da due scuole medie italiane, su argomenti  scolastici e di cultura di base, proposti dal conduttore. Il premio per la squadra vincitrice era costituito da un’enciclopedia che veniva assegnata alla scuola di provenienza.
Lo “Zecchino d’Oro” e “Chissà chi lo sa?” – come racconta il documentario attraverso interviste e documenti d’archivio – hanno segnato la formazione e la crescita della popolazione giovane del Paese. Una formazione e una crescita alle quali Cino Tortorella ha dato un contributo decisivo.

RAI3: TGR REGIONEUROPA
Brexit: quali effetti
oggi in tv 2 aprile 2017 – 11:30

Gli effetti pratici della Brexit, una volta conclusa nel 2019 la separazione della Gran Bretagna dall’Unione Europea, non interesseranno solamente le questioni “macro” fra gli Stati, ma avranno ripercussioni anche nei territori locali. Salteranno, con ogni probabilità, le migliaia di gemellaggi , i rapporti bilaterali di cooperazione soprattutto nel campo degli scambi fra studenti e dell’istruzione più in generale, e probabilmente vi saranno ripercussioni anche sulle attività produttive ed economiche. Per questo il Comitato delle Regioni Europee ha chiesto a “Mr. Brexit”, il francese Michel Barnier incaricato dalla Commissione Europea di gestire l’intero dossier, di essere coinvolto nelle scelte che saranno adottate.
A “RegionEuropa” – il settimanale europeo della Tgr curato da Dario Carella, in onda oggi in tv domenica 2 aprile alle 11.30 su Rai3 e in live streaming ai siti www.rainews.it/TGR e www.regioneuropa.blog.rai.it – ne parla il portavoce delle regioni europee Pierluigi Boda, mentre il presidente della Regione Veneto Luca Zaia  e il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia Franco Iacop dicono di augurarsi che L’Europa sappia mantenere una posizione equilibrata nei confronti della Gran Bretagna che abbia al centro soprattutto gli interessi dei cittadini. Sul tema intervengono anche Marcello Missaglia, docente all’Università Europea del Lavoro di Bruxelles, e Gianpaolo Maneghini, direttore dell’Ufficio del Parlamento Europeo in Italia.
Obiettivo, poi, sulla Lombardia, capofila di una rete di regioni dell’Unione nel campo dell’industria 4.0: il vicepresidente della Regione Fabrizio Sala spiega come la filiera si integrerà con i progetti già avviati della macroregione alpina.
In sommario, inoltre, un reportage di Antonio Silvestri sul delicato problema dei rapporti fra i pescatori italiani e le misure decise da Bruxelles per il settore: giovedì scorso a Malta i Paesi del Mediterraneo hanno firmato un intesa al termine della Conferenza “MedFish4Ever” con l’obiettivo di seguire regole comuni per il settore della pesca, regole che i Paesi Ue rispettano contrariamente a quelli della sponda nord dell’Africa. Il presidente di Federcoopesca, Paolo Tiozzo, fa il punto sulle priorità per i pescatori italiani dal momento che l’Unione finora ha considerato le grandi flotte più della piccola pesca, che raggruppa, nel nostro Paese, l’80 per cento del settore. “Aiutare la pesca – dice Tiozzo – significa anche aiutare territori che vivono di questa attività imprenditoriale e l’Europa deve tutelare maggiormente i pescatori”.
Si parla anche di sanità, con il caso dell’ospedale “Sant’Isidoro” di Trescore Balneario nella bergamasca, gestito dalla Onlus Europea Ferb:  un esempio virtuoso di rapporto pubblico – privato, indicato fra le prime “best practices” europee del settore, soprattutto per la cura delle malattie neuro degenerative, quali l’Alzehimer, con un protocollo innovativo non farmacologico – in collaborazione con le Università di Duisburg, Bruxelles e Liegi – che mette al centro la riabilitazione della persona ammalata. Ne parlano  Maria Cristina Rizzetti, neurologa; Mara Zanni, psicologa; e il professor Franco Cammarota, amministratore delegato di Ferb Onlus Ue.
In chiusura, “Ue, imprese e territori”, in collaborazione con la Rete Enterprise Europe Network, che propone nuove opportunità offerte dall’Unione e iniziative di internazionalizzazione per le piccole e medie imprese.

RAI3: TG3 PERSONE
Pierino e il rame
oggi in tv 2 aprile 2017 – 12:15

Da giovanissimo Pierino Navarini era affascinato dagli oggetti in rame e la magia del lavoro di fusione, sbalzo e cesello. Inizia come apprendista a 16 anni e oggi la sua bottega, a Trento, è tra le più conosciute in Italia e all’estero.
Un percorso che Pierino racconta a “Persone”, il settimanale del Tg3 dedicato alle storie di vita quotidiana in onda oggi in tv domenica 2 aprile alle 12.15 su Rai3. Nelle sue parole, l’orgoglio per una grande produzione che mantiene, però, i segreti della antica arte artigiana.

RAI1: LINEA VERDE
Isole Pontine
oggi in tv 2 aprile 2017 – 12:20

Oggi in tv domenica 2 aprile la puntata di Linea Verde, su Rai1 alle 12.20, è dedicata alle isole pontine: Ponza, Palmarola, Gavi, Zannone e Ventotene. Sussistenza, abbandono, ritorno sono le fasi che ha attraversato l’agricoltura sulle isole Pontine. Dopo la corsa al turismo, prima voce dell’economia di questi luoghi da fine anni Novanta, si assiste oggi a un massiccio ritorno alla terra. Marketing? Maggiore consapevolezza dei consumatori alla ricerca di prodotti di qualità? Turismo integrato a caccia non solo di belle spiagge e suggestivi tramonti? Si parte da Ponza con Daniela Ferolla che, tra le vigne eroiche a picco sul mare oggi recuperate, racconta come sia ripresa la produzione della Biancolella: un vitigno autoctono approdato sull’isola al tempo dei Borboni. Patrizio Roversi, invece, si trova a Ventotene per parlare della lenticchia di Ventotene che in questo momento dell’anno viene seminata. La lenticchia per l’isola di Ventotene è una risorsa agricola ed economica, oltre ad essere stimata dai migliori chef italiani. Con Patrizio Roversi, e sempre a Ventotene, si andrà anche a conoscere un giovane agricoltore che utilizza, in una terra dove l’acqua scarseggia, il metodo della permacultura per coltivare gli ortaggi.  Ma la puntata non è solo Ponza e Ventotene, con Daniela Ferolla, infatti, si andrà a Palmarola, e con Patrizio si parteciperà, grazie al lavoro che svolge l’ISPRA, all’inanellamento di uccelli migratori che si fermano su queste isole. Per il finale di puntata, spazio ai piatti tipici della cucina isolana, tra pesce ed erbe spontanee.

RAI GULP: EXTRA
Il lancio nello spazio
oggi in tv 2 aprile 2017 – 12:20

E’ dedicato alla serie “Missione Spazio” il nuovo ciclo di puntate di “Extra”, il magazine scientifico di Rai Gulp, in onda domenica 2 aprile, alle 12.20. La trasmissione, condotta da Roberta Gangeri, presenterà una serie di speciali che vedono coinvolti gli astronauti italiani Franco Malerba, Maurizio Cheli, Umberto Guidoni, Roberto Vittori, Paolo Nespoli, Luca Parmitano e Samantha Cristoforetti.
In questo appuntamento gli astronauti spiegheranno quali emozioni si provano nell’essere sul pad di lancio, nell’ascoltare il conto alla rovescia e nel sentire che le vibrazioni aumentano fino al fatidico “liftoff”, e soprattutto quanti anni di preparazione e duro lavoro sono necessari per effettuare il primo lancio nello spazio.

RAI3: IL POSTO GIUSTO
Christian Greco, direttore Museo Egizio di Torino
oggi in tv 2 aprile 2017 – 13:00

Questa settimana nello studio de “Il posto giusto”, in onda domenica 2 aprile, alle 13.00, su Rai3, ci sarà il direttore del Museo Egizio di Torino Christian Greco, uno dei più giovani direttori di museo del mondo. Con lui Federico Ruffo parlerà dei mestieri collegati alla cultura.
Nel programma, prodotto in collaborazione con il Ministero del Lavoro, saranno ospitati anche due professori di fisica che stanno provando a realizzare finestre “fotovoltaiche”, in grado di assorbire il calore del sole e trasformarlo in energia elettrica.
Continua il viaggio nelle botteghe artigiane. Questa volta è il turno di una storica tappezzeria romana, nata più di 70 anni fa e tramandata di padre in figlio, che oltre a lavorare per clienti prestigiosi, realizza importanti scenografie teatrali e televisive.
Si entrerà quindi nel distretto del Parmigiano Reggiano, un prodotto che da tempo fa grande l’Italia e che deve contrastare innumerevoli tentativi di imitazione.
Per lo spazio dedicato a scuola e lavoro si racconterà la stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli. Famosa in tutto il mondo, si occupa della formazione dei giovani ricercatori e dei futuri dirigenti nel campo della ricerca e dell’industria. In studio, come sempre, il docente universitario Romano Benini che parlerà di Agenzie per la formazione e l’orientamento al lavoro.

RAI2: QUELLI CHE IL CALCIO
Enrico Ruggeri, i Decibel e l'”anticipo” di Napoli – Juve
oggi in tv 2 aprile 2017 – 13:40

Una nuova puntata di “Quelli che il Calcio” domenica 2 aprile, alle ore 13.40, in diretta su Rai2, con Nicola Savino e la Gialappa’s Band.
Alla postazione tecnica, come sempre, Emanuele Dotto, voce storica di “Tutto il calcio minuto per minuto”, insieme a Sarah Castellana.
A presidiare la postazione web, invece, Melissa Greta Marchetto.
I Calciatori Brutti saranno in collegamento per nuove e divertenti pillole calcistiche
Ospiti in studio :
Paolo Casarin, Diego Abatantuono, l’attore Richy Memphis, interprete del film “Ovunque tu sarai”, Eleonora Pedron, Fulvio Collovati e Daniele Manusia, direttore del sito “Ultimo Uomo”.
Gli sketch comici di Ubaldo Pantani, Max Giusti e Edoardo Ferrario riserveranno nuove e divertenti imitazioni: Pantani vestirà i panni dell’allenatore del Napoli Sarri e dell’allenatore della Juve Allegri in una intervista doppia; Edoardo Ferrario sarà l’ex iena Paul Baccaglini, neo presidente del Palermo, e Max Giusti interpreterà il presidente della Lazio, Claudio Lotito, e poi il cantante Francesco De Gregori.
Per lo spazio dedicato alla musica: il ritorno del gruppo dei Decibel capitanati da  Enrico Ruggeri. Eseguiranno il brano “My My Generation”, un omaggio ai grandi nomi del genere punk, da Lou Reed ai Sex Pistols, tratto dall’album ‘Noblesse oblige’, dedicato alla musica degli anni 70. In particolare all’anno 1974, in cui i Decibel diventarono il gruppo simbolo della scena alternativa italiana.

COLLEGAMENTI DAGLI STADI:

Per FIORENTINA – BOLOGNA:  Massimo Orlando con Erjona Dzemaili;

Per GENOA – ATALANTA: Ignazio Oliva e Benedetta Balleggi, moglie dell’ex calciatore Luca Antonini, con Emiliano Mondonico, ex allenatore;

Per PALERMO – CAGLIARI: lo chef Filippo La Mantia con Flavio Soriga;

Per PESCARA – MILAN: Viviana Pavone con l’attore Gianmarco Tognazzi;

Mimmo Magistroni e I Mariachi saranno collegati da Milano per nuove ed esilaranti avventure.

Da Fiera Milano City, per la 22° edizione della fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea MIART, collegamento con Angela Rafanelli e il critico d’arte Francesco Bonami.

Per l’attesa del match Napoli – Juve:
Mia Ceran e Totò Schillaci saranno collegati da Napoli, dove incontreranno anche i super tifosi GIGI E ROSS, conduttori con Alessandro Greco di “Furore 20 years”, il programma tv di intrattenimento del venerdì sera di Rai2.

RAI5: L’AMERICA VISTA DAL CIELO
Massachusetts
oggi in tv 2 aprile 2017 – 14:10

È la terra dei Padri Pellegrini e della tempesta perfetta. Qui un gruppo di coloni ha definito le aspirazioni di una nazione e audaci soldati hanno combattuto le prime battaglie della Rivoluzione Americana. Il nuovo episodio della serie inedita “L’America vista dal cielo”, in onda oggi in tv domenica 2 aprile alle 14.10 su Rai5, vola sopra le acque incontaminate e le dolci colline del Massachusetts. Dalle colline che hanno ispirato uno degli scrittori più amati d’America ai campi che ogni anno vengono allagati per il raccolto delle colorate bacche locali, il documentario sorvola il cuore del New England, una riserva naturale che si stende su 1750 chilometri di spiagge, acquitrini e specchi d’acqua incontaminati.

RAI3: IN 1/2 ORA
Intervista a Andrea Orlando
oggi in tv 2 aprile 2017 – 14:30

Andrea Orlando, ministro della Giustizia e candidato alle primarie per la segreteria del Partito Democratico, sarà l’ospite di Lucia Annunziata nella puntata di “In 1/2h” in onda oggi in tv domenica 2 aprile alle 14,30 su Rai3.

RAI5: WILD ITALY
Alieni alla conquista dell’Italia
oggi in tv 2 aprile 2017 – 15:00

Viaggiano nelle cassette della frutta, nelle stive di navi e aerei, perfino nelle piante da giardino. A volte basta poco, un gesto innocente come la liberazione di un pesce rosso in un fiume, a volte c’è una scelta precisa. Ogni giorno una nuova specie aliena è segnalata.
Lo racconta il documentario “Alieni alla conquista dell’Italia”, in onda oggi in tv domenica 2 aprile alle 15.00 su Rai5 per la serie “Wild Italy”. L’Italia, come il resto d’Europa, è invasa da piante e animali che vengono da regioni molto distanti e che l’uomo, volutamente o inavvertitamente, ha introdotto.
Alcune specie, hanno addirittura compiuto veri e propri traslochi: la casa della nutria dista più di 6000 chilometri e di mezzo c’è l’Oceano Atlantico, quella del punteruolo rosso quasi il doppio e in mezzo c’è l’Oceano Indiano e l’intero continente asiatico. Eppure adesso sono qui fra noi, più o meno consapevoli. Il futuro prevede i piranhas nei nostri fiumi cacciare i pesci autoctoni, i gamberi killer affrontare i gamberi d’acqua dolce, i pappagalli invadere le città, le vespe cinesi distruggere i castagni.
Ci apprestiamo a vivere in un mondo globalizzato anche dal punto di vista zoologico: un manipolo di specie molto adattabili sta conquistando il pianeta a passo di carica e ben presto rimarrà poco spazio alle forme di vita originarie. Secondo l’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura l’introduzione di specie aliene invasive è una delle principali cause di perdita della biodiversità a livello mondiale.