Home Varie News Intelligenza : gli interferenti endocrini compromettono il quoziente intellettivo

Intelligenza : gli interferenti endocrini compromettono il quoziente intellettivo

A causa dei contaminanti ambientali, il livello medio dell’ intelligenza si è drasticamente ridotto: quali le conseguenze? E’ in gioco l’ intelligenza delle future generazioni?

486
CONDIVIDI
Stasera in tv PresaDiretta con Riccardo Iacona
Stasera in tv PresaDiretta con Riccardo Iacona

Stasera in tv appuntamento da non perdere: oggi siamo più stupidi di 100 anni fa! Confrontando i tempi di reazione, ossia la velocità con cui rispondiamo ad uno stimolo, come una luce o un suono, negli ultimi 100 anni abbiamo perso 14 punti di Quoziente Intellettivo.
Il livello medio dell’ intelligenza si è drasticamente ridotto: quali le conseguenze? E’ in gioco l’intelligenza delle future generazioni?

Stasera in tv, PresaDiretta torna alle 21.45 su Rai3 con una puntata dal titolo Attacco al cervello, in cui affronta un viaggio nel cervello umano, che sempre più spesso subisce l’azione dei contaminanti ambientali.
PresaDiretta si è messa sulle tracce di queste sostanze chimiche che si trovano dappertutto, nell’aria che respiriamo, nel cibo che mangiamo, nell’acqua dei fiumi, nel mare. E’ possibile entrare in contatto con queste sostanze in mille modi, si possono trovare nei cosmetici, nei disinfettanti, nei dentifrici, e ancora nelle confezioni di prodotti alimentari, nelle colle, nei coloranti, su alcuni tipi di carta, nei prodotti per l’igiene domestica, nei filtri solari, in alcuni tipi di tessuto e naturalmente, tra i pesticidi. E poi gli interferenti neurotossici si possono trovare tra i prodotti usati comunemente nelle nostre case come antiparassitari, fungicidi, disinfettanti, spray contro mosche e zanzare. In una parola, sono ovunque.

Quello di stasera di PresaDiretta è un affascinante reportage sulle sostanze chimiche che incrociamo continuamente, che ormai affollano le nostre giornate e che potrebbero avere conseguenze tossiche per adulti e bambini. Si chiamano interferenti endocrini e sono molecole capaci di agire sullo sviluppo del cervello fino a compromettere il quoziente intellettivo.

“Abbiamo dimostrato come l’esposizione di una donna incinta e quindi del bambino che ha in grembo a sostanze chimiche che interferiscono con l’ormone tiroideo danneggi lo sviluppo del cervello del bambino”: a lanciare l’allarme nella puntata di stasera è Barbara Demeneix, capo del laboratorio di endocrinologia del CNRS del Museo Naturale di Parigi.

Gli ultimi studi lanciano un grido di allarme: il livello medio dell’ intelligenza si è drasticamente ridotto. Con quali conseguenze? E’ in gioco l’intelligenza delle future generazioni?
E quale è il costo sociale di questo attacco al cervello? Come incide la perdita di intelligenza nel ciclo della produttività di una persona?
Qualche anno fa un gruppo internazionale di endocrinologi, pediatri ed economisti ha provato a calcolare a livello europeo il costo degli effetti sul cervello umano dell’esposizione ad alcune sostanze chimiche, soprattutto nei primi anni di vita. Il risultato è stato sconvolgente. Si è stimato in 132 miliardi di euro il costo dei disturbi da disabilità intellettive e perdita di quoziente intellettivo. E allora cosa fare, come difendere la nostra salute e quella delle future generazioni?

Attacco al cervello è un racconto di Riccardo Iacona con Lisa Iotti, Antonella Bottini, Irene Sicurella e Raffaele Manco.