Home News Cronaca Roberta Ragusa: il marito Antonio Logli condannato a 20 anni

Roberta Ragusa: il marito Antonio Logli condannato a 20 anni

La Corte di Cassazione ha condannato a 20 anni Antonio Logli per il caso della scomparsa della moglie, Roberta Ragusa

289
CONDIVIDI
sbarre carcere

Per sette anni ha gridato la sua innocenza ma nonostante ciò oggi si sono aperte per lui le porte del carcere Don Bosco di Pisa. Stiamo parlando di Antonio Logli, il marito di Roberta Ragusa scomparsa in circostanze misteriore nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 dalla sua casa di Gello, nel comune di San Giuliano Terme (Pisa) e mai più ritrovata. L’uomo è stato condannato dalla Corte di Cassazione a scontare una pena di 20 anni. Respingendo il ricorso dei legali di Logli, la Cassazione ha sancito dunque quanto già previsto dalla corte d’Assise d’Appello di Firenze poco più di un anno fa, il 14 maggio 2018. Stessa sentenza in primo grado, nel 2016, con rito abbreviato.

Giustizia è fatta? Per i parenti di Roberta sì. Una sentenza che aspettavano con ansia dal momento che hanno sempre ritenuto il marito colpevole della scomparsa della donna. “Finalmente si smetterà di dire che mia cugina era in giro a divertirsi”. Così una delle cugine Maria Ragusa ha commentato.

A commentare la sentenza di condanna anche la compagna di Logli, Sara Calzolaio, che lontana dai riflettori, ha atteso che i giudici si pronunciassero. La donna ha sempre sostenuto l’innocenza di  Antonio.

Dopo anni di inchieste e di colpi di scena, alla fine si è giunti alla sentenza definitiva. La legge ha fatto il suo corso: Antonio Logli è colpevole!