Home Varie Ambiente Inquinamento, un grave problema

Inquinamento, un grave problema

Ogni anno nel mondo muoiono più di 3 milioni di persone a causa di malattie provocate dall’ inquinamento

121
CONDIVIDI
smog, inquinamento

L’uomo, quando ha iniziato a possedere maggiori conoscenze, ha iniziato a dominare la natura e ad alterare gli equilibri.

L’azione devastatrice dell’uomo sull’ambiente lascia sgomenti: ogni anno nel mondo muoiono più di 3 milioni di persone a causa di malattie provocate dall’inquinamento, mentre 11 milioni di ettari e di foreste tropicali vengono distrutti e migliaia di ettari di terreno agricolo spariscono per far posto a palazzi, centri commerciali e strade. Lo sfruttamento dell’ambiente ha anche alterato molti equilibri, provocando l’estinzione di numerose specie animali e vegetali.

Le cause, di tali conseguenze, sono molteplici. Quello del suolo deriva dallo sversamento di liquidi tossici, dai rifiuti, dai contaminanti provenienti dalle attività agricole. Un eccesso di irrigazione può provocare la salinizzazione del suolo. Intanto, è da rivelare che vengono ancora realizzate discariche abusive che creano sempre più problemi per l’intera comunità.

Arrivano dalle industrie rifiuti e scorie tossiche che creano danni ambientali evidenti. È stato stimato che i vari milioni di tonnellate di rifiuti pericolosi spariscono in queste discariche ogni anno. Alcune di queste industrie, per evitare gli alti costi di smaltimento si affidano alla criminalità organizzata che a loro volta trasportano i materiali pericolosi nelle discariche abusive o le disperdono nei pozzi a perdere o nei corsi d’acqua. Da ciò può derivare l’inquinamento delle acque (mari, fiumi, laghi e falde acquifere) da attività agricole e zootecniche, attività industriali e sversamento di idrocarburi.

A ciò si aggiunge anche che è in atto un cambiamento climatico globale, probabilmente frutto di un incremento dell’effetto serra. La temperatura media del pianeta è aumentata di pari passo con l’aumento dei gas serra. Questo riscaldamento globale potrebbe indurre gravi cambiamenti meteorologici, compromettere la produzione di cibo, alterare le foreste e ridurre la biodiversità, innalzare il livello dei mari e, in definitiva, innescare migrazioni e sconvolgimenti sociali. Per frenare il riscaldamento globale occorre ridurre drasticamente l’uso di combustibili fossili, risparmiare energia e fare sempre maggiore ricorso a fonti di energia rinnovabili.

Francesco Saverio Petito

CONDIVIDI